Post in evidenza

------>Calendario Eventi<------

lunedì 20 luglio 2015

Partecipazione

In merito alle dichiarazioni del presidente dell’associazione Cavanisti, Gianni Marchiori, di Mira, il Comitato Brenta Sicuro sostiene che il polo logistico diventa totalmente inutile in presenza dell'idrovia Padova mare e si dichiara pronto a scendere in piazza, a fianco dei Cavanisti e CONTRO il consumo dissennato di suolo paventato da APINDUSTRIA DI VENEZIA quindi CONTRO il Polo logistico di Giare, CONTRO la Mestre Orte, CONTRO la camionabile sul percorso dell’idrovia e, nel contempo, a FAVORE del completamento dell'idrovia Padova-mare che abbia la fondamentale funzione di salvaguardia dei territori del padovano e veneziano (Mira compresa) dal’annunciato rischio alluvioni oltre che per il trasporto di merci dal Terminal Off-shore all'interporto di Padova e a tutti porti dell' adriatico.
L'idrovia PADOVA-MARE, senza nessun altra opera tipo ferrovia o, peggio, camionabile ed accompagnata dal terminal off-shore al largo di Malamocco, rende inutile il Polo Logistico di Giare (non avrebbe nessun senso creare una doppia “rottura di carico” delle merci dal terminal off-shore a Giare –con natanti - e da Giare alle destinazione - con il trasporto su gomma- , con le chiatte fluvio-marittime le merci si possono trasportare direttamente a tutti i porti dell’Adriatico).
A sua volta la Mestre-Orte, oltre ad essere totalmente inutile come opera per la devastazione che provoca ai territori, ed insostenibile dal punto di vista economico, non ha nessun senso logico per il trasporto di merci che possono essere, invece, spedite con le chiatte fluviali. Chiediamo, quindi, all’Associazione dei Cavanisti di appoggiare la nostra posizione di salvaguardia del territorio dal punto di vista idraulico ed ambientale


Nessun commento:

Posta un commento